Area riservata



In breve

autoritrattoNasce a Poggio Renatico nel 1959. Il suo viaggio prosegue nelle città di Ferrara, Bologna e poi Milano. Apparentemente la pianura, ma sempre con le sue differenze, sempre belle, mai piccole né grandi. Nessuna asperità. La pianura come il mare, fra la poesia e la musica, dove nulla si nasconde. Non è mai mancata la lettura e l'ascolto, poi l'esigenza della comunicazione e così la scrittura e la composizione. Senza nessuna scuola se non quella del pragma, dove l'errore e lo sbaglio sono i maestri. In seguito si aggiunge la fotografia. Poi l'occorrenza sembra spostare gli interessi al video e all'impresa, e ancora all'informatica e al web, come a integrare differenti istanze. E così ecco l'altra vita, quella che si scrive nel malinteso, quella che non inizia e nemmeno finisce.