Paolo Farina è il cantore della dimensione dell’amore, o degli amori, spesso improbabili o impossibili persi in luoghi nascosti della memoria o dalle coordinate irrintracciabili, nei giardini perduti e mai ritrovati, tra perseveranze nell’errore mai diaboliche e dialoghi mai avvenuti tra persone in galassie lontane. Canzoni o frammenti di queste narrate con discrezione a bassa voce, in un universo musicale virtuale ed avvolgente, pieno di note e di sensazioni ... dove nulla e tutto riposa ed è in continua evoluzione, movimento e negazione di sé ...

Raffaele Mirabella